Crea sito

Cosa fare in caso di ALLUVIONE o INONDAZIONE

Il rischio idraulico, e più precisamente il rischio di esondazioni con conseguenti situazioni di allagamento, è senza dubbio il rischio verso il quale il territorio del nostro Comune è più esposto.

Ogni bacino idrografico ha una sua specifica capacità di regimazione idrica; se le precipitazioni sono molto intense o molto prolungate, la quantità d’acqua che raggiunge il corso d’acqua può crescere in modo significativo.

Il fiume si ingrossa fino a raggiungere il livello cosiddetto "di piena". Se in queste condizioni il fiume incontra un restringimento dell’alveo, a volte causato anche solo dall'occlusione delle "luci" (le aperture fra i piloni) di un ponte causata dall'accumulo di alberi e altri materiali trasportati dalla corrente, oppure provoca il cedimento di un argine, anche in un solo punto, l'altezza dell'acqua supererà quella degli argini e le acque cominceranno a fuoriuscire, allagando il territorio circostante, le campagne ed i centri abitati.

Cosa fare in caso di emergenza
- Se abiti in una zona a rischio, non si è ancora in fase di preallarme e non piove, poni al sicuro l’automobile in zone non raggiungibili dall’allagamento
- In caso di allarme, se abiti in un piano alto, offri ospitalità a chi abita nei piani sottostanti, se a differenza abiti nei piani bassi, chiedi ospitalità ai piani alti
- Se non corri il rischio di allagamento, rimani preferibilmente in casa
- Fai attenzione alle zone dove l’acqua si è ritirata, il fondo delle strade può essere indebolito e potrebbe collassare sotto il peso di una automobile
- Se devi abbandonare la casa chiudi il rubinetto del gas, dell’acqua e il contatore della corrente elettrica
- Poni delle paratie a protezione dei locali situati al piano strada e chiudi o blocca le porte di cantine o seminterrati
- Non avventurarti su ponti o in prossimità di fiumi, torrenti e pendii
- Fai attenzione ai messaggi divulgati dalle autorità
- Aiuta anziani, bambini e persone diversamente abili

Cosa fare dopo l'evento
- Getta via i cibi che sono stati a contatto con le acque contaminate dell’alluvione
- Non avventurarti su ponti o in prossimità di fiumi, torrenti e pendii
- Non utilizzare l’acqua finché non viene dichiarata nuovamente potabile
- Non utilizzare elettricità ed apparecchiature elettriche prima di una verifica da parte di un tecnico

Cosa sapere

Ricorda sempre di consultare il bollettino meteo sul nostro sito.

Insegna ai bambini il comportamento da adottare in caso di emergenza e come telefonare ai numeri di soccorso.

Numeri utili
115 Vigili del Fuoco